Ecuador presenta una Proposta per cambiare la Storia

MILANO Venerdì 14 Dicembre 2012
Sala Montanelli presso il Circolo della Stampa di Milano,
in Corso Venezia 48, alle ore 15,00.

--- INGRESSO CON ACCREDITO ----

Dopo il successo ottenuto alla Conferenza internazionale di Doha, l’Ecuador presenta a Milano l’iniziativa Yasuní-ITT, per la conservazione della riserva più importante di biodiversità del Pianeta.

(Nella foto: la Segretaria di Stato per il Yasuní-ITT – la Dott.ssa Ivonne Juez de Baki)

In un incontro pubblico, unico nel suo genere, alla presenza di Funzionari governativi ecuadoriani, prestigiosi cattedratici, rappresentanti diplomatici e di Università, assisteranno all’evento che punta alla conservazione sostenibile dell’area del Pianeta con la riserva più importante di biodiversità: il Parco Yasuní, nell’Amazzonia Ecuadoriana.

Questo progetto, che include accordi accademici con le università italiane per la diffusione di informazioni scientifiche e la condivisione planetaria di un bene dell’umanità, nasce dalla necessità di conservare la biodiversità e rispettare uno spazio di vita, non solo animale e vegetale unico, ma anche un territorio per i popoli indigeni in “isolamento volontario” che vivono l’area. Questa la ragione per cui l’iniziativa “Yasuní-ITT” parte dal compromesso dell’Ecuador per mantenere indefinitivamente non sfruttate le riserve petrolifere – per un totale stimato di 846 milioni di barili di petrolio – del campo “ITT”, posizionato proprio all’interno di questa zona di foresta pluviale. Il Parco Nazionale Yasuní é la riserva più importante di biodiversità del Pianeta e ospita i due popoli indigeni in isolamento volontario dell’Ecuador: i “Tagaeri” ed i “Taromenan”.

Questa riserva ecologica amazzonica si estende su circa 980.000 ettari di bosco umido. Le sue foreste ospitano più di 4.000 specie di piante, 173 specie di mammiferi e 610 specie di uccelli. In un solo ettaro dello Yasuní esistono tante specie di alberi e di arbusti quante sono quelle autoctone di tutta l’America del Nord.
Oltre a ciò, Yasuní protegge circa il 40% di tutte le specie di mammiferi del bacino amazzonico, senza menzionare che la gran parte della flora e della fauna del suo territorio è ancora sconosciuta. Per questa ragione lo Yasuní è stato classificato come la zona di maggior biodiversità del Pianeta e dichiarata Riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO.

All’incontro interverranno:
dall’Ecuador, la Segretaria di Stato per il
Yasuní-ITT – la Dott.ssa Ivonne Juez de Baki, la Console Generale dell’Ecuador in Milano – Narcisa Soria Valencia, il Dott. Massimo De Marchi, – Professore di Ricerca Geografica presso l’Università degli Studi di Padova, il Dott. Eugenio Pappalardo, Ricercatore Yasuní presso l’Università degli Studi di Padova, l’antropologo Roberto Malighetti, Professore presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca, la Dottoressa Paola Colleoni, dell’Università di Roskilde in Danimarca. Modera l’incontro pubblico il giornalista Martin E. Iglesias.

Per accreditarsi, è necessario confermare la partecipazione alla mail: con@ecumilan.org inviando le generalità, entro mercoledì 12 dicembre

Info e Documenti ufficiali su:
http://www.yasuni-itt.gob.ec

———
Segreteria – Console Generale dell’Ecuador in Milano
Tel. 02 36601821 o 02 36601822 – Cell. 340 9925840
E-mail con@ecumilan.org